Da Borgo Ticino al Guatemala: siamo sulla stessa barca

Segnalo questo articolo pubblicato su “La provincia pavese” di qualche giorno fa. Bravi gli amici dell’AINS!

Noi abbiamo un obiettivo su tutti: coinvolgere 40 persone che vogliano investire in solidarietà attivando 40 sostegni scolastici a distan­za in Guatemala presso il “Comedor In­fanta-Casa 4 luglio”, il progetto per i po­veri di una baraccopoli che stiamo se­guendo dal2012.

In questo momento la solidarietà in­ternazionale, la cooperazione, quella “grande” fatta dalle Ong o “piccola” co­me quella di un’associazione semplice come la nostra, è vista come “un qual­che cosa in più”, una non-priorità per­ché il ragionamento che ci sentiamo spesso fare è: “Se devo aiutare qualcuno, lo aiuto qui dove vivo, dove di poveri ce ne sono tanti. E’ vero: per essere d’aiuto non c’è biso­gno di andare fino in Guatemala. Noi, volontari di Ains onlus la cooperazione la facciamo anche qui a Pavia, da due anni in Borgo Ticino, in un ex comitato di quartiere, insieme a persone anziane socie di un’associazione di promozione sociale. Ma continuiamo a farla anche in Guatemala perché c’è una grossa diffe­renza tra chi vive in un paese centroamericano senza nessuna garanzia di diritti sociali e sanitari e chi vive qui a Pavia con tanti problemi ma comunque una sanità che funziona, un servizio sociale che dà risposte e una scuola che istruisce. Questa, secondo noi è la differenza che deve farci riflettere sull’importanza di un gesto solidale e semplice come quello di sostenere scolasticamente a distanza una bambina che grazie alla vo­glia di continuare a rimanere solidali ha la possibilità di avere un futuro o almeno di immaginarlo.

Il bello di fare volontariato (il nostro impegno nasce nel 19i)8) è che non si hanno certezze, tutti i giorni si affronta una sfida diversa, impegnativa, inaspet­tata perché ì bisogni sono tanti e sempre differenti. La nostra storia di impegno solidale ha 19 anni e spesso ci chiediamo che senso abbia continuare ad impegnarsi in Guatemala o in Borgo Ticino. È una domanda che è giusto porsi per cercare di capire come continuare mi­gliorandosi, e più ce lo chiediamo, più cresce in noi una certezza: vale comun­que sempre la pena impegnarsi per sconfiggere la povertà ovunque essa sia, perché comunque siamo tutti nella stes­sa barca indipendentemente da dove si vive e nessun muro, che qualcuno ogni tanto tenta di alzare, ci farà felici perché dipendiamo troppo l’uno dall’altro. E ne vale ancora più la pena per chi, come noi, svolge lavori nel sociale e in ambito sanitario.

È quasi come se tosse una responsabi­lità mettere a disposizione il proprio sa­pere, il proprio tempo e parte del pro­prio denaro per progettualità che abbia­no una visione ampia perché la deriva a cui stiamo andando incontro si combat­te non smettendo mai di impegnarsi e continuando a rimanere solitidali, ognu­no per quello che può fare.

Renza Baroni, Giulia Dezza, Elisa Moretti, Andrea Bellingeri, Ruggero Rizzinl

volontari Ainsonlus, Pavia

 

Buon Natale!

Cari amici, sostenitori, collaboratori, simpatizzanti della nostra Associazione, o meglio amici tutti di una popolazione che cammina nel buio della povertà, della sofferenza, dell’ingiustizia, dell’emarginazione:
a tutti giunga un ringraziamento e un augurio per queste feste di Natale.
Desideriamo ringraziare tutti voi perché il vostro sostegno alle opere umanitarie della nostra missione DIMOSTRA che possedete il sentimento della “meraviglia”, che rivela la vostra continua sorpresa che ancora ci siano persone che vivono in povertà e nell’emarginazione. Oggi con rapidità ci abituiamo a tutto e niente interessa più di uno sguardo.
Il Presepio che contempliamo invece è soffuso di meraviglia verso un Dio che sceglie la povertà e i poveri come il luogo più adatto per farsi presente: la meraviglia che ancora ci sia il male e che bisogna fare qualcosa per eliminarlo è, così, un agire divino.
Grazie dunque a nome di tutti coloro che possono usufruire della vostra amicizia.
Un felice Natale e un anno di grazia per tutti.

Immagine in linea con il testo

AMICI DEL GUATEMALA ONLUS
Piazza Madre Teresa di Calcutta, 1 – 53100 Siena
tel 328-4097118  

amiciguatemala@yahoo.it 
http://www.amiciguatemala.org/